7 pensieri sulla NFL prima delle finali di conference, in onore di Ben Roethlisberger

Di Claudio, 30/01/2022 - agg. 30/01/2022
Ben RoethlisbergerI Buffalo Bills sono appena usciti dai play-off della NFL dopo un’epica partita contro i Kansas City Chiefs. Volevamo percio’ onorare i Bills con 12 riflessioni, dodici come il numero di maglia del loro quarterback più famoso, Jim Kelly, che portò i Bills al Super Bowl quattro volte. Invece ci sono venuti in mente solo sette pensieri, per cui li dedichiamo a Ben Roethlisberger, che indossa(va) appunto il numero sette.

1) Quarterback che se ne vanno: Ben Roethlisberger sì è ritirato.Tom Brady sta ritirandosi (forse, sembra, pare… Potrebbe fare una cosa alla Brett Favre: ritirarsi e poi ritornare per una squadra differente). Aaron Rodgers ci sta pensando seriamente. Quei quarterback che per qualche tempo abbiamo chiamato “giovani quarterback” ora sono semplicemente i migliori QB della NFL. Patrick Mahomes, Dak Prescott, Lamar Jackson, Joe Burrow, Kyler Murray, Justin Herbert. Russell Wilson e Matthew Stafford sono già i vecchietti della NFL, visto che sono dell’88.


2) Previsioni per la fine del campionato: come già pubblicato nella pagina delle dei pronostici, prevedo la vittoria dei 49ers sui Rams e dei Bengals sui Chiefs, il che porterebbe ad una finale 49ers-Bengals, una rivincita del Super Bowl XXIII del 22/01/1989. Attenzione, questa volta “Joe Cool” non gioca per San Francisco!

3) Cooper Kupp, ricevitore dei Los Angeles Rams, ha conquistato più di 2.000 yards in questa stagione (159 ricezioni per 2.191 yards in 19 partite, di cui due dei playoff). Il leggendario Jerry Rice ebbe una stagione, nel 1995, in cui si avvicino’ a questa cifra, con 1.848 yards. Lo dico casomai voleste sottovalutare Kupp.

4) Ogni anno la fine della stagione regolare della NFL dà inizio al licenziamento di allenatori e general manager, e anche quest’anno non fa eccezione. Hanno un nuovo allenatore i Bears (Matt Eberflus), i Broncos (Nathaniel Hackett) e i Giants (Brian Daboll). Stanno cercandone uno nuovo i Saints, Texans, Dolphins e Vikings. Sono a rischio Matt Rhule dei Panthers, Mke McCarthy dei Cowboys, Rich Bisaccia dei Raiders. Potrebbero andare in pensione Bill Belichick e Pete Carroll. Se considerate che la rinata USFL avra’ bisogno di nuovi allenatori, coordinatori e assistenti (anche per rimpiazzare quelli che verranno licenziati dopo la prima giornata, direi che questo e’ il momento ideale per cercare lavoro nel settore dei coach negli Stati Uniti.

5) L’ho già annunciato nel forum, lo ripeto qui: Joe Burrow e’ nella stessa categoria di Mahomes e di Josh Allen sia per le statistiche (il suo passaggio più lungo e’ 20 yard più lungo del migliore di Allen), sia soprattutto per la leadership che dimostra, un quieto carisma alla Joe Montana. Sono aperte le iscrizioni per la SDQCCATJ, la Setta Di Quelli Che Credono Al Terzo Joe (gli altri due Joe sono Namath e Montana, che hanno vinto il campionato universitario e il Super Bowl).

6) Il lavoro degli arbitri della NFL è complicato, qualsiasi cosa succeda in qualsiasi punto del campo può portare ad una penalità. Ma errori come il fischio anticipato su un passaggio di Joe Burrow che ha portato ad un touchdown non possono essere semplicemente cancellati con un “abbiamo ragione noi, avete tutti sentito male, il fischio e’ arrivato dopo il touchdown”. La NFL rischia di far perdere fiducia nella propria obiettività.

7) I rookie dell’anno Tra i giocatori usciti dal draft, lo scorso aprile ci sono due tizi in cui abbiamo avuto fiducia da subito, e per fortuna hanno giocato bene, altrimenti avremmo fatto la figura da cioccolatai: si tratta di Mac Jones e DeVonta Smith. Jones, e’ il quarterback dei Patriots… e potremmo chiudere la discussione qui: Jones e’ il QB dei Patriots alla sua prima stagione nella NFL, e non ci sono dubbi, discussioni o recriminazioni. Gioca come un veterano, raramente costa una partita alla sua squadra, e ha la testa giusta per gestire in campo gli schemi di Bill Belichick e Josh McDaniels. DeVonta Smith e’ un ricevitore ultraleggero (meno di 80 kg) dei Philadelphia Eagles, nella sua prima stagione nella NFL ha avuto 64 ricezioni per 916 yards, con una media di 14,3 yards per ricezione. Usiamo di nuovo il leggendario Jerry Rice come termine di paragone: nella sua prima stagione (1985) ebbe 49 ricezioni per 927 yards, con una media di 18,9 yards per ricezione. Senza voler nulla togliere a Jalen Hurts, i passaggi per Rice erano lanciati da Joe Montana…

La foto di Ben Roethlisberger e' di Erik Drost, da Wikipedia - Licenza CC BY 2.0



Data: 30/01/2022 alle 03:15
©2022 Terzo e lungo. La riproduzione integrale di quest'articolo e' vietata.
Claudio

L'autore: Claudio

Vivo in Inghilterra, scrivo codice, faccio foto, cammino in montagna e in collina.


Articolo precedente

Terzo e lungo compie un anno!

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato [Mostra aiuto]

Domanda di verifica


Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
Questa domanda è per verificare che tu sia umano.